L'uomo della Westwood porta la gonna

In occasione della presentazione della collezione maschile per l'autunno/inverno 2016-2017 a Milano, la stilista ha dato voce al suo manifesto «Be specific», elencando le battaglie da portare avanti per «combattere il sistema».

_VIV0547_20160117171701Salvare Venezia fermando le navi da crociera, tutelare la foresta pluviale e l’oceano e passare all’energia ‘verde’. Sono queste le quattro battaglie sociali sostenute a gran voce dalla stilista Vivienne Westwood, che in occasione della Milano fashion week ha portato in passerella la sua collezione maschile per l’autunno/inverno 2016-2017.

«BE SPECIFIC»
La stilista ha colto l’occasione della sfilata per dare voce al suo manifesto «Be specific» e ha elencato le battaglie da portare avanti in questo momento, suggerendo a ognuno di sceglierne una e impegnarsi a sostenerla. «Il business ci uccide, la green economy ci salva. I politici non stanno facendo nulla, dicono che faranno qualcosa, ma poi? Bisogna combattere il sistema in maniera specifica», ha affermato la Westwood.

L’OMAGGIO A DAVID BOWIE
La stilista, da sempre vicina al mondo della musica, ha voluto anche ricordare David Bowie, scomparso il 10 gennaio. «È stato un meraviglioso eroe, un’icona’», ha detto, e ha scelto, per chiudere la sua sfilata, proprio una delle canzoni più note dell’artista, Starman.

IN PASSERELLA ANCHE IL TEMA ‘NO GENDER’
Lo stile dei modelli ha ricordato i codici della griffe. Una prima parte di stampo sartoriale, con completi gessati in lane pregiate, una parte più giocosa con maglie colorate e una più trasgressiva, che ha portato all’ennesima potenza il tema ‘no gender‘: morbidi abiti lunghi fino ai piedi e gonnelloni che gli uomini indossano con stivaletti colorati alti fino al ginocchio o scarpe con la zeppa alta.

Immagine anteprima YouTube
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Milano, Sfilate, Stile, Tendenza Argomenti: , , Data: 18-01-2016 02:14 PM


Lascia un Commento

*