Prada, la moda outsider

Un maschio umano, ammorbidito, trionfo della fantasia sulle maglie: dalle macchinine alle bocche, e poi shorts in fresco lana e zaini porta-vestiti. Ecco la passerella della maison milanese.

Italy Fashion: Spring/Summer 2016 Men's Collection; Prada

È una sfilata maschile, ma Prada porta in passerella una presenza femminile molto forte: «Mi piace mettere insieme modelli e modelle perché mi consente di fare gli uomini più ragionevoli e le donne più esagerate» spiega Miuccia Prada. Un’eleganza post-moderna, perché non ha l’assillo della contemporaneità e post-industriale, con una fusione perfetta fra artigianato e lavoro computerizzato. Prada mette in scena una moda per spiriti liberi, in shorts di fresco di lana grigio e paletot leggero, coordinati e impunturati, maglione turchese con coniglietti, calzoni blu con tasca rossa, grandi zaini porta vestiti, calzoncini e canottiera in pelle tra il verde petrolio e il bordeaux, camicia di serpente stampato a fantasie infantili come macchinine, razzi, occhi aperti e bocche chiuse. Il maschio ne esce più umano, ammorbidito, la donna più immodesta e radicale. Prada si conferma un outsider, un marchio che va per conto suo e anche quando si tratta di lusso non lo abbraccia mai in modo tradizionale, da status symbol conquistato, ma da moda appassionata.

Immagine anteprima YouTube
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Etichetta, Fashion, Gallery, Milano, Sfilate, Shopping, Stile, Tendenza, Video Argomenti: , , Data: 22-06-2015 06:25 PM


Lascia un Commento

*