Icone

Che stilista Top

di Enrico Matzeu
Heidi Klum è solo l'ultima modella che si è scoperta designer. Prima di lei Naomi, Kate e Giselle.
Heidi Klum con i modelli che indossano la sua collezione Heidi Klum Intimates.

Heidi Klum con i modelli che indossano la sua collezione Heidi Klum Intimates.

Heidi Klum diventa stilista. La top model tedesca ha presentato lo scorso 15 marzo a Londra, nella centralissima Oxford Street, la sua linea di lingerie. Heidi Klum Intimates, neanche a dirlo, è il nome della collezione disegnata dalla modella, che si è naturalmente presentata con uno dei suoi reggiseno sotto a una maglia traforata. La sensualità e il glamour sono le parole d’ordine della sua linea, destinata a donne che vogliono sentirsi sexy anche nella vita quotidiana. A 41 anni l’ex top si reinventa e mette in pratica tutto quello che ha imparato calcando le passerelle. Ha rubato così i segreti dei designer che l’hanno sempre venerata e ora e lei a passare dall’altra parte ed è partita dall’intimo perché la lingerie sexy è la sua vera passione.

GISELLE L’HA PRECEDUTA
Prima di lei, però, a lanciarsi nel ruolo di stilista di biancheria intima è stata Gisele Bündchen, che nel 2013 è tornata in Brasile per promuovere la sua linea. Una collezione che guarda caso si chiama Giselle Bundchen Intimates. Insomma la Klum si è ispirata alla collega sia per il nome che per la mise con la quale ha presentato le sue creazioni. Perchè anche Gisele infatti fece la sua comparsa con uno dei suoi pezzi, indossato sotto a una maglia in voile trasparente. Così tante coincidenze che verrebbe da suggerire alle due modelle di mettersi in società.

NAOMI TRENDSETTER
Anche Naomi Campbell, ben prima delle colleghe, si è dedicata alla moda come designer. È del 2008 infatti la sua collezione Naomi 284, che non è certo passata alla storia, ma che è ricordata per una t-shirt bianca con l’evocativa scritta «Obama rocks».

KATE MOSS MUSA PER TOPSHOP
Ha fatto una doppietta invece Kate Moss. La bella e ribelle modella inglese, ha prestato le sue idee e il suo volto per due capsule collection di Topshop. L’altra tendenza di molte top del passato, infatti, è quella di collaborare con brand affermati e marchi low cost per firmare piccole collezioni che incarnano la propria personalità. Così dopo quella del 2007, nella primavera 2014 Kate ha presentato, con tanto di party inaugurale nel negozio Topshop di Oxford Circus, una serie di capi dal gusto ricercato e ispirati agli Anni Settanta. Giubbini e abiti con frange, completi gessati e un po’di lurex qua e là per una collezione molto apprezzata dalle fan della catena britannica. Al lancio della linea c’erano anche le colleghe Naomi Campbell e Cara Delevigne.

Kate Moss presenta nel 2014 la sua seconda capsule collection per Topshop.

Kate Moss presenta nel 2014 la sua seconda capsule collection per Topshop.

LE SALOPETTE DI CARA
Sì, perché anche la Delevigne si è recentemente calata nei panni di designer per DKNY. Lo scorso autunno, infatti, è uscita Cara4DKNY, una collezione decisamente sportiva fatta di salopette in jersey, bomber jacket e giubbini in pelle da biker, che incarnano perfettamente lo spirito della modella dalle folte sopraciglia.

AGYNESS, UNA TOP-DESIGNER ROCK
Sono rock anche le creazioni di un altro simbolo della moda internazionale, Agyness Deyn, che si è dedicata allo streetwear e alle scarpe per Dr. Martens. Una serie di calzature originali, che conservano però i codici stilistici del brand, che la modella ha indossato personalmente nella campagna pubblicitaria per il lancio della limited edition.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*