Festival

Sanremo a tinte rosse e nere

di Enrico Matzeu
I due colori protagonisti sul palco dell'Ariston. Da Arisa a Rocìo fino alla cantante Malika Ayane.
Emma (a sinistra) e Arisa sul palco dell'Ariston.

Emma (a sinistra) e Arisa sul palco dell’Ariston.

Il Festival di Sanremo 2015 è partito. Finalmente. E se tutti quelli che si aspettavano con ansia le polemiche, i gossip e gli intrighi che si celano ogni anno dietro la kermesse sonora, sono stati delusi già prima dell’inizio mentre quelli che riponevano tutta la propria fiducia sullo show hanno dovuto ricredersi già dai primi minuti del debutto sanremese. Carlo Conti, accompagnato da Arisa, Emma Marrone e Rocìo Munoz Morales ha tenuto le redini di una serata così perfetta da sfiorare la noia, tra famiglie oversize, comici che non facevano ridere e ospiti retrò pescati direttamente dal suo storico show I migliori Anni. Per fortuna però, almeno gli amanti del glamour possono tirare un sospiro di sollievo (o quasi), visto che questa prima serata ha offerto spunti molto interessanti.

IL ROSSO E IL NERO
Manco a farlo apposta (o forse si), il rosso e il nero sono stati i colori di punta, scelti da vallette e cantanti. Tra le prime, Rocìo e Arisa hanno addirittura voluto mixare nei propri abiti le due nuance. La bella spagnola infatti, nei suoi tre outfit firmati Armani Privé, ha sfoggiato nuvole di tulle e organzino nero e rosso da far invidia a qualsiasi torero. Anche Arisa ha scelto la stessa liturgia, aprendo la serata con un abito rosso fuoco e chiudendola con un long-dress che richiamava entrambi i colori, disegnato per lei da Daniele Carlotta. Rubino, invece, per Malika Ayane, che è voluta salire sul palco dell’Ariston con una tunica in seta fatta di drappeggi irregolari e portata con dei sandali dorati dal profilo minimal. Ha scelto il total black, invece, Lara Fabian, che ha deluso però le aspettative con un corpetto in pelle che faceva a pugni con la gonna a tubo. Avrebbe dovuto ascoltare i nostri consigli. Garbato e con un’allure Anni C50, invece, il look di Grazia Di Michele, che con il suo gonnellone bianco e nero e i suoi guanti lunghi fino ai gomiti ha riportato la mente ai fasti sanremesi di un tempo.

LOOK ALTERNATIVI
A rompere gli schemi cromatici ci ha pensato Chiara, che si è esibita per prima e ha portato subito la sua solarità sul palcoscenico, accompagnata da un lungo abito giallo limone di Stella McCartney, che forse ha sottolineato il suo pallore, ma che le stava divinamente. Emma Marrone è partita con il bianco in una creazione di Francesco Scognamiglio impreziosita da pizzi ed effetti trasparenti, mentre Annalisa ha scelto i pantaloni abbinati a una giacca dal gusto barocco firmata Just Cavalli. La tanto attesa Romina Power, accompagnata dall’ex Al Bano Carrisi, si è affidata alle mani sapienti di Laura Biagiotti, che l’ha avvolta in una blusa di seta color panna, che forse ha fatto un po’ troppo effetto panetto di burro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Accessori, Fashion, Scarpe, Stile Argomenti: , , Data: 11-02-2015 12:19 PM


Lascia un Commento

*