Il personaggio

Nicoletta madrina nobile

La Romanoff testimonial del festival del Cinema di Roma. Le sue origini e il suo look di rottura.
Nicoletta Romanoff madrina del festival del cinema di Roma.

Nicoletta Romanoff madrina del festival del cinema di Roma.

Al via il Festival Internazionale del Cinema di Roma, in programma dal 16 al 25 ottobre. Quest’anno madrina della manifestazione è Nicoletta Romanoff, 35 anni. Tra pellicole in gara e ospiti internazionali, toccherà all’attrice tagliare il nastro rosso e calpestare l’amato e odiato red carpet. Per farlo è necessario come sempre essere impeccabili e sebbene Roma solitamente regali meno emozioni di altri tappeti rossi, almeno in fatto di stile, l’eleganza garbata della Romanoff non passerà inosservata. Anche grazie al suo fisico asciutto. Come si tiene in forma? «Alzandomi alle sei e mezza del mattino e non fermandomi più. Per ogni figlio ho perso due chili che non sono più riuscita a recuperare», ha confessato lei in una intervista a Io Donna.
LE ORIGINI NOBILI
Figlia del penalista Giuseppe Consolo, l’attrice ha pensato bene di mantenere il cognome della madre, Natal’ja Nikolaevna Romanova, per tenere saldo il legame con le sue origini nobili. Discendente dei Romanov, famiglia che diede i natali a molti zar di Russia. Dopo la laurea in storia dell’arte a Parigi, ha iniziato a lavorare come modella, ma a darle popolarità è stata la fortunata pellicola di Gabriele Muccino, Ricordati di me, che ha dato una spinta decisiva  alla sua carriera da attrice.

AMORI TRAVOLGENTI
Nella vita privata la Romanoff è una donna che non conosce compromessi. Dopo essersi sposata giovanissima con il produttore cinematografico Federico Scardamaglia, da cui ha avuto due figli: Francesco (30 luglio 1999) e Gabriele (21 novembre 2000), nel 2005 ha iniziato una relazione con l’attore Giorgio Pasotti, dal quale si è recentemente separata dopo nove anni di alti e bassi e una figlia. Ora, stando ai giornali di gossip,  pare che Nicoletta abbia ritrovato il sorriso  con Federico, un aitante insegnante di rugby. Tra i due pizzicati insieme più di una volta nella Capitale, sembra ci sia una sintonia perfetta, come documenta Diva e Donna. Ma è ancora troppo presto per parlare di relazione seria.
I FIGLI LA SUA BUSSOLA
I figli sono il suo punto di riferimento, lo sono sempre stati. E li coccola a suon di torte. «Mi definisco una cuoca, lo considero il mio mestiere dato che lo faccio ogni giorno da quando ho avuto il mio primo figlio a 19 anni. Preparo di tutto ma la mia specialità sono le torte, quelle super colorate che si vedono nei film americani, con la glassa: a forma di scarpa o di cavallo o comunque le vogliano i bambini per il loro compleanno», ha rivelato.
LO STILE AUDACE E GLAM
Certo è che la Romanoff è uno dei personaggi più glamour del panorama dello show biz italiano. Ama molto Giorgio Armani ma ha anche un lato audace e spesso i suoi look non lasciano niente all’immaginazione.
Grazie al suo fisico, può permettersi tubini fascianti e minigonne accompagnati da tacchi decisi, che slanciano ancora di più la sua figura. È dunque una fan degli abiti corti a cui non rinuncia neppure per i momenti ufficiali e spesso calpesta il red carpet senza i tradizionali abiti lunghi.  Ma per l’occasione capitolina e visto il ruolo ha fatto uno strappo alla regola.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*