Giustizia

Politkovskaia, 8 anni dall'omicidio

Il processo si è concluso il 9 giugno 2014 con dure condanne per tutti gli imputati e due ergastoli. Ma ancora non si sa chi è stato il mandante dell'operazione.
A 8 anni dall'omicidio della giornalista russa di opposizione Anna si creca ancora ilk mandante.

A 8 anni dall’omicidio della giornalista russa di opposizione Anna Politkovskaia si creca ancora il  mandante.

Sono passati otto anni da quando la giornalista russa di opposizione Anna Politkovskaia è stata uccisa per aver denunciato con i suoi articoli la deriva autoritaria del governo di Vladimir Putin e i tanti abusi commessi dalle forze russe in Cecenia. Freddata a colpi di pistola il 7 ottobre del 2006 nell’ascensore dell’edificio di Mosca in cui abitava.
ANCORA SI CERCA IL MANDANTE DELL’OMICIDIO
Il processo per l’omicio si è concluso il 9 giugno 2014 con dure condanne per tutti gli imputati e due ergastoli. Ma non è ancora stata fatta piena luce sull’omicidio di una reporter estremamente “scomoda” per il Cremlino, e gli investigatori devono ancora individuare il mandante, o i mandanti, dell’omicidio.
Subito dopo la sentenza, uno dei figli della reporter, Ilià, ha sottolineato che «la cosa più importante» è proprio trovare chi ha ordinato l’assassinio, e che finché questo aspetto fondamentale non sarà chiarito non potrà mai dirsi «soddisfatto». La pensa così anche Serghiei Sokholov, vice direttore del bisettimanale della Politkovskaia  Novaia Gazeta , secondo cui le indagini devono proseguire finché non verrà trovato il mandante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion Argomenti: , Data: 07-10-2014 11:14 AM


Lascia un Commento

*