Cannes

Red carpet nel segno di Grace

di Enrico Matzeu
Dalla Kidman alla Casta i look più belli della Croisette.
Laetita Casta. La più luminosa in un abito con strascico fatto di mille petali bianchi di Christian Dior Haute Couture.

Laetita Casta. La più luminosa in un abito con strascico fatto di mille petali bianchi di Christian Dior Haute Couture.

Sarà che l’atmosfera di Cannes è sempre magica, sarà che il film di apertura, Grace di Monaco, diretto da Oliver Dahan e interpretato da un’impeccabile Nicole Kidman, rievoca l’eleganza nostalgica di Grace Kelly, ma il red carpet inaugurale è stato avvolto da uno stile misurato e impeccabile.
Le star sul tappeto rosso seguono le tendenze e si avvolgono di pizzi e chiffon ricchi di cristalli e ricami tridimensionali per far rivivere allure principesche.
ELEGANZA TRIDIMENSIONALE
A partire da Nicole Kidman, protagonista indiscussa sulla Croisette, gli abiti si sono riempiti di cristalli e pietre preziose. L’attrice australiana ha scelto un abito sui toni dell’azzurro, fatto di uno strascico in pizzo e di un corpetto che pare una preziosa armatura. Luce anche su Laetitia Casta, illuminata da un abito di Christian Dior Haute Couture, arricchito da centinaia di petali bianchi che la trasformano in una delicata ninfa d’altri tempi. Poi arriva Jane Fonda che, oltre a un abito di microcristalli bordeaux, porta con se una freschezza senza età, da far invidia a qualsiasi attrice presente. Cede a trame preziose anche Sofia Coppola, che punta però a un’abito corto e total black, che spezza la monotonia dei long dress tipici delle grandi occasioni.
PIZZI E CHIFFON
C’è poi la parata di pizzi e voile per abiti che non rinunciano a strascichi né a trasparenze. Lo sa bene Black Lively, in un abito bordeaux fatto di veli in chiffon con uno spacco vertiginoso firmato Gucci Première. Sceglie Valentino, invece, Karlie Kloss con un patchwork di pizzo leggerissimo, che lascia poco spazio all’immaginazione. Giochi di bianco e nero invece per l’attrice cinese Zhang Ziyi che porta con sé uno strascico d’organza bianca e un corpetto geometrico in vernice nera dall’impronta futuristica. Stesso principio per l’abito di Adele Exarchopoulus, un Louis Vuitton bianco ravvivato da un top in vinile nero. Che la kermesse abbia dunque inizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Foto, Gallery, Persone, Protagonisti Argomenti: , , Data: 15-05-2014 09:53 AM


Lascia un Commento

*