Spending review

Spose, l'abito è low cost

di Enrico Matzeu
In tempi di crisi risparmiare è un must. Tutti i luoghi dove puoi trovare un abito a pochi euro o gratis.
Suor Maria sistema gli abiti da sposa al Monastero Santa Rita di Cascia.

Suor Maria sistema gli abiti da sposa al Monastero Santa Rita di Cascia.

In tempo di crisi, si sa, non si butta via niente, tanto meno gli abiti da sposa. Così tra rivenditori di abiti usati, scambi online e linee low cost, il giorno più bello non deve essere per forza un salasso, almeno per quanto riguarda l’abito.
L’ATELIER AL CONVENTO
Tra le prime a praticare il dono di abiti usati, sono state le suore del monastero di Santa Rita di Cascia in provincia di Perugia. Dagli Anni Cinquanta a oggi moltissime giovani spose hanno lasciato come ex voto i propri abiti usati, che le sorelle, guidate da Suor Maria, risistemano, riadattano e donano a giovani spose, che come in un romanzo ottocentesco bussano alla porta del convento alla ricerca del vestito per il grande giorno. Ne arrivano ogni mese a decine e c’è davvero l’imbarazzo della scelta, per tutti i gusti e per tutte le taglie.
L’USATO ONLINE
Meno spirituale, ma altrettanto conveniente è poi il fenomeno dei siti web dedicati agli abiti usati. Impazzano infatti i portali dov’è possibile mettere in vendita e quindi acquistare abiti da sposa dismessi, praticamente come nuovi se si pensa che vengono usati per un solo giorno nella propria vita.
Abitidasposausati.eu offre una vera e propria vetrina, divisa per aree geografiche e fasce di prezzo, dov’è possibile trovare l’abito giusto con tutte le informazioni del caso, dalla taglia al tipo di tessuto, senza dimenticare lo stilista e i contatti di chi lo mette in vendita. Su Abitisposausati.com, invece, vi è la divisione tra gli abiti acquistati in atelier, quelli sartoriali fatti su misura e addirittura una sezione dedicata gli abiti d’epoca, che mette a disposizione abiti vintage, spesso in stile. Acquistando su questi siti è possibile risparmiare fino al 70% sul vestito da indossare per pronunciare il fatidico sì.
LINEE LOW COST
Per chi è restia all’indossare un abito usato, ma nelo stesso tempo non vuole chiedere un mutuo per il matrimonio, la soluzione arriva sempre dal web, con una serie di siti di e-commerce dov’è possibile trovare l’abito bianco a prezzi convenientissimi.
Tra questi JJ’s House propone abiti a sirena o trionfi d’organza e tulle a prezzi anche sotto i cento euro.
Ci sono poi i grandi brand low cost che non perdono tempo e vanno al passo con le tendenze.
Per questo H&M ha disegnato un abito da sposa low profile, disponibile per una settantina di euro. Anche Asos, cliccatissimo sito di shopping online, propone una serie di lunghi abiti bianchi, perfetti per chi punta al risparmio, ma soprattutto all’originalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion Argomenti: , , , Data: 17-03-2014 11:11 AM


Lascia un Commento

*