Stile

Un Sanremo in bianco e nero

di Enrico Matzeu
Molta sobrietà, forse troppa, al Festival: il funereo è stato il colore prediletto dalle ugole d’oro e dai conduttori. Sottotono anche gli ospiti.
Raffaella Carrà. Pantalone attillato, maglia trasparente e gilet di borchie per la regina della televisione.

Raffaella Carrà. Pantalone attillato, maglia trasparente e gilet di borchie per la regina della televisione.

Sanremo è tornato. Puntuale come ogni anno il Festival della Canzone Italiana arriva in prima serata, con il suo strascico di polemiche, curiosità e glamour. Ecco, forse quest’ultimo se lo sono dimenticato in camerino i cantanti e gli ospiti che hanno calcato il palco dell’Ariston per la prima serata dell’amato e odiato Festival. Molta sobrietà, forse troppa, che ha trasformato la kermesse nel «funerale del caro estinto». Il nero, infatti, è stato il colore prediletto dalle ugole d’oro e dai conduttori, che hanno scelto outfit morigerati, senza grandi colpi di testa.
LO STILE DEI CONDUTTORI
La scenografia con affreschi e rievocazioni antiche è di per sé già abbastanza pomposa e i due conduttori hanno preferito puntare al nero per evitare l’effetto kitsch, anche se da Luciana Littizzetto ci si aspettava un po’ più di brio, non solo nelle sue battute al vetriolo, ma anche nel look. L’attrice-conduttrice ha scelto, dunque, tre outfit griffati Gucci: un lungo nero con dettagli in raso sul décolleté, un corto nero con micro paillettes ton sur ton e una casacca in taffetà blu illuminata da ricami preziosi. Fabio Fazio ha confermato, invece, il sodalizio con Costume National, che per lui ha disegnato un completo nero, fatto di una giacca con revers arrotondati e una cravatta sottile e squadrata.
LE SORPRESE DEI CANTANTI
Tra i cantanti, a sorprendere sono state sicuramente Arisa e Giusy Ferreri, che sono tornate al festival con un look sobrio ma ricercato che ha ridato loro una nuova luce. La prima ha scelto infatti una longuette argento e una blusa nera con effetto nude look, mentre la seconda ha lasciato a casa pantaloni maculati e scarpe di serpente, per un più elegante abito nero, dritto e lungo fino ai piedi. Antonella Ruggero, invece, delude, con un completo giacca e gonna lunga, un po’ troppo serioso. Tra gli uomini Cristiano De Andrè punta al total black, mentre Tommaso Cerasuolo, cantante dei Perturbazione, si presenta con uno strano gioco di etichette sul revers della giacca.
CARRÀ SUPERSTAR
L’ultima speranza per gli amanti dello stile era riposta negli ospiti, ma anche qui sono rimasti presto delusi. Laetitia Casta ha scelto un lungo abito stile charleston di Givenchy Couture by Riccardo Tisci, peccato per i lunghi guanti in raso, che riportano la mente agli orrori di stile Anni Novanta. Cristiana Capotondi scende la celebre scalinata in un abito di pizzo color champagne firmato Valentino, impeccabile, ma forse troppo grande per lei, mentre le atlete Tania Caniotto e Francesca Dallapè si presentano entrambe in nero con giochi di lustrini e trasparenze. Ma la vera stella incontrastata, anche nel firmamento dello stile, è sicuramente Raffaella Carrà, che più energica che mai ha scelto un look rock-glam, fatto di un gilet con mini borchie, pantaloni aderenti e guantini da vera biker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Foto, Gallery Argomenti: , , Data: 19-02-2014 01:11 PM


Lascia un Commento

*