milano p/e 2014

I pizzi e i merletti di Luisa Beccaria

di Enrico Matzeu
Gonne e tubini dritti si alternano a vestiti con gonne a giro, fatti di tramezzi in pizzo
Luisa Beccaria, collezione primavera/estate 2014.

Luisa Beccaria, collezione primavera/estate 2014.

Milano, 18 settembre. La sfilata di Luisa Beccaria è candida e romantica, in linea con il suo stile. Per la primavera/estate 2014 la stilista propone il pizzo, sangallo e macramè, mescolato alla seta e al cotone per una serie di outfit delicati e leggeri. Gonne e tubini dritti si alternano a vestiti con gonne a giro, fatti di tramezzi in pizzo. Il macramè poi crea effetti di trasparenza nei lunghi abiti, nei tubini e persino nei trench, dove si contrappone al raso. Se in prima battuta sono il panna e il color pesca ad alternarsi sugli abiti, arriva poi il turchese che si mescola al bianco in fantasie di fiori e farfalle che danno vita ai lunghi abiti cascanti in seta coprente o in leggero voile. Non manca il tulle, fatto di piccoli ricami e di cappe che orlano gonne e abiti. Sul finale la sfilata si chiude con vestiti principeschi, dove le gonne in taffettà sono rigonfie di crinoline.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*