milano p/e 2014

La donna urban-chic di Emilio Pucci

di Enrico Matzeu
Abitini corti e audaci, ricchi di strass e glitter. Dettagli etnici e glam.
Emilio Pucci, collezione primavera/estate 2014.

Emilio Pucci, collezione primavera/estate 2014.

Milano, 21 settembre. Emilio Pucci punta allo street style con forti contaminazioni rock, proponendo un guardaroba perfetto per ogni pop-star contemporanea. Per la primavera/estate 2014 il direttore creativo della maison fiorentina Peter Dumas, sembra essersi ispirato all’esuberanza di Michael Jackson, proponendo una serie di abitini corti e audaci, ricchi di strass e glitter. Le sete, che compongono gonne drappeggiate o lunghi abiti sinuosi hanno le stampe tipiche di Pucci, rivisitate in chiave glam.
Qua e là un tocco di etnico, ma soprattutto di urban style, con rasi che danno forma a giacche oversize e tute da sexy motocicliste. Molti gli shorts, in tessuti tecnici o pelle, che lasciano scoperte le gambe, portati con canotte trasparenti, tempestate di glitter per disegni dal sapore barocco. I pantaloni arrivano al ginocchio e sono rimborsati, mentre i tubini sono mini e pieni di glitter colorati. Tutta la collezione è un mix di colori, dove l’arancio, il bluette e il nero predominano, illuminati da dettagli argento e oro, che rendono il défilé ancora più prezioso.
Ai piedi francesine che arrivano alla caviglia, aperte sul davanti, nere o con le texture etniche che colorano anche gli abiti, oppure sandali aperti total black.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*