TREND

Il 3D conquista (anche) la moda

di Brunella Arena
Scenografici e tridimensionali. Gli outfit giocano su illusioni e più profondità.
Antoni&Alison. Antoni&Alison collezione primavera/estate 2013.

Antoni&Alison. Antoni&Alison collezione primavera/estate 2013.

Realtà o illusione. Bi o tridimensionale. Disegnato o solido. Se davanti a t-shirt, vestiti e scarpe vi siete o vi hanno fatto queste domande non siete in preda ai deliri da caldo ma semplicemente al cospetto dell’ultima moda di stagione: quello che vedete non è cioè che sembra. A metà tra l’effetto 3D del cinema e la tecnica pittorica del trompe l’oeil la moda si veste di illusioni ed effetti ottici per look sorprendenti e mai banali.
EFFETTO MATERICO
Nelle collezioni di Antoni&Alison le cinture, con relativi strass, e gli scolli degli abiti sono disegnate ma, a una prima occhiata, l’effetto è solido e materico grazie all’uso dei colori e delle sfumature. Illusione ottica anche per Francesca Liberatore che decora i suoi chemisier con braccia e mani di scheletro naturalmente impressi sui tessuti, toccare per credere. Il tubino per Hussein Chalayan è doppio: su un modello di abito dritto e candido si delinea un secondo abito sagomato sulla linea del corpo.
LOOK 3D DA STAR
Divertente e anche molto particolare la tendenza è stata adottata dalle star che la indossano con disinvoltura in tantissime situazioni, dalle più informali ai red carpet, strizzando anche l’occhio alla sensualità. È il caso dell’abito sfoggiato da Gwyneth Paltrow in occasione della premiere del film Iron Man 3: su un abito in tessuto nero completamente trasparente prende forma un secondo tubino bianco che segue la linea del corpo frontalmente lasciando scoperte le linee laterali per un look audace. Più soft la scelta di Britney Spears che alla presentazione del film I Puffi 2 ha optato per un tubino con maxi cintura e bretelle disegnate, linee astratte ma efficaci a sottolineare la figura.
SCARPE ILLUSIONISTICHE
Puntano sulle scarpe, invece, due giovani ragazze inglesi: la modella Cara Delevingne, a passeggio nella sua Londra, sfodera un paio di mocassini con ossa dei piedi ‘a vista’, mentre la cantante Pixie Lott, anche lei a Londra, opta per un paio di ballerine dove la sagoma di un gatto non è solo disegnata ma vive nella punta della scarpa con tanto di orecchie e muso in 3D.
TRA SOGNO E REALTÀ
Le possibilità e le combinazioni sono tante e spaziano dalle scarpe alle maglie agli abiti per giocare con le illusioni ottiche e dare libero sfogo alla creatività e alla fantasia: indecise tra un abito accollato e uno dallo scollo dritto? Con i vestiti di Ohne Titel, tubino stampato su un abito lungo, potrete indossarli entrambi, contemporaneamente. E se preferite il movimento., le pieghe dell’abito di TIBI sono solo disegnate, come la quadrettatura. Per le più sportive ci sono le t-shirt di Hilfiger Denim con grandi fiocchi solo disegnati o quelle di Villain dove gli intrecci non sono stampati ma in 3D. Per le patite delle scarpe ci sono le zeppe di Neil Barret che a guardarle bene sono anche decolletè.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Gallery, Stile, Tendenza Argomenti: , , , Data: 01-08-2013 09:37 AM


Lascia un Commento

*