LOOK RETRÒ

“A” dress, fascino senza tempo

di Brunella Arena
La moda ripropone i miniabiti Anni '60. Dalle linee pulite. E le svasature ampie.
Chanel. Chanel collezione primavera/estate 2013.

Chanel. Chanel collezione primavera/estate 2013.

La moda gioca con l’alfabeto e riporta in passerella i miniabiti dalla linea ad “A”. Sono capi di taglio dritto e con gonna leggermente svasata che cade dritta. E che nella geometria e nella pulizia stilistica ricorda proprio la prima lettera dell’alfabeto. La tendenza, tanto in voga negli Anni ’60, nella swinging London, è stata declinata, col tempo, in tantissime versioni: con gonne più o meno lunghe, con o senza cintura in vita, con svasatura lisce o a pieghe. Quest’anno ritornano nella versione più pura, corti, dritti e da portare con tacchi, stivali o ballerine, per fare un salto nel passato.
LINEE E GEOMETRIE PULITE
Strutturato e con maniche a tre quarti, leggermente a sbuffo sulle spalle, gli abiti di Chanel che gioca di intrecci e colori per un effetto decisamente materico, le linee sono pulite e la svasatura della gonna piuttosto ampia. Ingentilite da ruches sulle spalle e sulle maniche, lunghe, le proposte di Gucci: il colore è brillante e le linee geometriche della gonna si ammorbidiscono leggermente seguendo la morbidezza del tessuto. Dimensioni maxi per i vestiti di Mary Katrantzou: la linea si apre molto ampia e arriva fino ai piedi con tanto di pieghe, per chi ama osare.
CONQUISTA LE STAR
Sta bene alle magre ma anche alle persone più morbide perché camuffa le rotondità. Non a caso piace ai volti dello star system che non perdono occasione per esibire l’ultima tendenza di stagione, come la modella Alexa Chug con un modello a pois dallo scollo tagliato e gonna che oltre alla svasatura si apre in pieghe leggere che creano un leggero movimento. Lunghezza ristretta e linea pulita, leggermente aderente, per l’attrice Ashley Benson, che per la premiere del film Spring Breakers indossava un miniabito in pizzo con allacciatura al collo e spalle scoperte.
E… LE SHOPAHOLIC
Colori tenui e modello classico per Olivia Palermo: all’inaugurazione del negozio Louis Vuitton Maison, a Monaco, la socialitè ha scelto un miniabito mezza manica che avremmo potuto immaginare addosso a Twiggy. Perfetta per la giovanissima età, la scelta di Vanessa Hudgens: abito smanicato con svasatura morbida portato con calzettoni e stivali al ginocchio, per una svolta contemporanea.
UN TAGLIO DAL SAPORE RETRÒ
Se nel vostro armadio manca qualche abitino dal taglio un po’ retrò, è il momento di uscire a fare shopping scegliendo il capo più adatto a voi tra le tante proposte, adeguate a grandi e piccoli budget, come i miniabiti delle catene spagnole Zara e Mango: pizzo o sangallo, la linea resta dritta e la svasatura non esagerata. Da Carven arrivano stampe e colletti a camicia, mentre Moschino gioca con il bianco e nero e con i motivi optical, per modelli in stile Sixties.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Stile, Tendenza Argomenti: , , , Data: 07-05-2013 07:44 AM


Lascia un Commento

*