TREND

Moda, l'intimo è un piacere

di Francesca Negri
Torna il reggiseno a balconcino. Un cult della lingerie femminile. Dal sapore retrò.
Rochas. Rochas primavera/estate 2013.

Rochas. Rochas primavera/estate 2013.

Non c’è che dire, in questo 2013 sembra proprio che la moda vada presa di petto. Gli stilisti glamour e pret à porter hanno riscoperto il fascino di un pezzo cult dell’abbigliamento femminile, il mitico reggiseno a balconcino. Quello che sostiene, alza ed espone, per intenderci. E lo propongono, manco a dirlo, visto il nome, in una «versione outdoor».
ALLURE VINTAGE
A metà tra un top e un pezzo intimo, la balconette è per la primavera estate 2013 quel tocco estroso che detta moda. Soprattutto se il tema ibrido moda-intimo è interpretato con un tubino longuette dello stesso tessuto (Philosophy), ricamato e percorso da fili lucenti (Rochas) con culotte abbinata che esibisce un marcato allure vintage. O in versione casual, stampata e divertente con short, come propone Moschino. Certo, non sarà un look da città o quanto meno, quotidiano, ma il sapore retrò di questo abbinamento attira.
SOTTOLINEARE I VOLUMI
Abituiamoci, dunque, all’idea di esibire volumi che solo la balconette sa dare, o almeno, sottolineare, se il fisico ha delle rotondità minime da modella. Sexy e affascinante, questo trend domina così le collezioni, non tanto perché sia una novità assoluta (il tema lingerie è già stato ampiamente rivisitato), quanto perché è proprio onnipresente.
EFFETTO VEDO NON VEDO
Tuttavia, non saremo per questo invitate a circolare in reggiseno perché fa moda. Nella versione più urbana, il balconcino ritorna a vita privata e fa capolino da profonde scollature, blazer e abitini attillati. Comunque c’è e si vede. Anche le star non ne fanno un mistero e il vedo non vedo è pura tendenza.
MOLTE LE RIVISITAZIONI
In questa veste privata il reggiseno a balconcino torna intimo e dagli stilisti passiamo ai grandi nomi della lingerie. Nelle collezioni della primavera estate 2013 il reggiseno che insieme al push up si contende il primato delle vendite è proposto in numerose varianti. Ci sono le linee  basic, raffinate ma lisce, perfette da portare come top alternativo anche sotto una giacca e confortevoli anche per contenere grandi misure. Oppure le varianti ricamate e impreziosite da profili di pizzo e fiori.
DAI TONI FLUO AI NEUTRI
Il colore spazia e si presta al gioco dei colori vitaminici e fioriti dell’estate, fino ai più neutri toni cipriati. Immancabili i modelli in nero: i classici che DSquared2 porta con gonna di jeans e bijoux e Dolce&Gabbana,  ovunque sotto abiti e bluse. Avanguardia? Non proprio. Il primo abito con scollatura a balconcino è dello stilista Mainbocher e risale agli Anni ’30. Da quel momento l’effetto balconette, fu reinterpretato in varianti sensuali e provocanti. Soprattutto a partire dagli Anni ’50, l’epoca delle donne tutte curve, eleganti e sensuali come Sofia Loren in Ieri, oggi e domani.
RIVIVONO GLI ANNI ’80
Allora, fatto salvo casi eccezionali e scene cult da raccogliere in videoteca, la scollatura era bene in mostra, ma il reggiseno un fatto privato. Dagli Anni ’80 non più: immagini cult di Madonna ci ricordano che l’intimo diventa l’abito o parte di esso. E così fino a oggi, l’iconico reggiseno balconette, sia in versione pubblica che privata, è ancora alla ribalta. E il dilemma «come lo porto?» sembra non sciogliersi mai, se non davanti al senso della misura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Gallery, Stile, Tendenza Argomenti: , , , , Data: 08-05-2013 10:24 AM


Lascia un Commento

*