passioni

Miuccia, nostra signora del cinema

di Luca Burini
Oggi un mini film per promuovere il nuovo profumo Candy. Ma ancor prima a Venezia e a Hollywood.
La stilista Miuccia Prada, 64 anni. E' la più giovane nipote di Mario Prada, fondatore dell'azienda. Insieme al marito Patrizio Bertelli, Miuccia ha trasformato Prada in una delle case di moda più blasonate del mercato internazionale.

La stilista Miuccia Prada, 64 anni.

Un menage-à-trois d’autore per promuovere un profumo. Questa è stata l’idea della stilista Miuccia Prada che ha scelto Roman Coppola e Wes Anderson, già autori di film visionari di successo come Moonrise Kingdom e The Darjeeling Limited, per dirigere i tre cortometraggi che compongono il mini film promozionale del nuovo profumo Prada Candy L’Eau. Ispirato al film francese Jules et Jim di François Truffaut, l’adv ha come protagonista Lèa Seydoux, nei panni di Candy, contesa da due amici, interpretati da Peter Gadiot e Rodolphe Pauly.
COSTUMI PER HOLLYWOOD
Non c’è da sorprendersi per la costosa scelta della casa di moda. In fondo Miuccia ha da sempre dimostrato una forte legame con il cinema. Recentemente ha collaborato con il regista Baz Luhrmann e la leggendaria costumista Catherine Martin alla creazione di una collezione di oltre 40 esclusivi abiti da cocktail griffati Prada e Miu Miu per la rivisitazione cinematrografica del classico di F. Scott Fitzgerald, Il Grande Gatsby, in uscita a maggio 2013. Ma l’amicizia tra la stilista e Luhrmann viene da lontano: i due avevano già lavorato insieme nel 1996, quando Miuccia vestì Leonardo DiCaprio per il film Romeo+Juliet firmato dal regista.
UN PROGETTO SULLE DONNE E IL CINEMA
All’edizione 2012 della Mostra del cinema di Venezia, in occasione delle Giornate degli autori, Miu Miu Miu ha presentato The Women’s Tales, un’iniziativa che ha come obiettivo il sostegno al cinema delle donne. Il progetto si sviluppa attraverso una serie di cortometraggi firmati e interpretati da donne che uniscono il mondo della moda a quello del cinema in modo creativo e originale. I primi quattro sono stati presentati proprio al Festival del Cinema della laguna veneta. Mentre il quinto capitolo è stato presentato nel 2013.
UN CORTO CON POLANSKI
E per il Festival di Cannes Miuccia si era spinta ben oltre, ingaggiando il regista Roman Polanski per realizzare un corto ipergriffato da presentare nella Selezione Classici della kermesse. A Therapy racconta in pochi minuti una seduta di psicoanalisi, in cui l’attrice Helena Bonhman Carter, distesa sul lettino del suo analista, interpretato da Ben Kingsley, racconta come un fiume in piena i problemi che l’affliggono. Ma i veri protagonisti della pellicola sono gli abiti, ovviamente firmati Prada: dalle decollété nere alla pelliccia viola con collo di volpe che, sul finale, seduce anche l’austero analista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*