CI PIACE CURVY

Le strategie furbe per indossare le tendenze di stagione

di Matilde Lanzetti
Righe, colore, denim... Non ci sono capi proibiti. Basta saperli abbinare con gusto. Senza strafare.

Un modello total white della Collezione P/E 2013 di Givenchy.

La primavera, quella effettiva, vista la stagione delle piogge di marzo e aprile, sembra essere alle porte. Forse sembra ancora presto per il faticoso e tanto odiato “cambio dell’armadio”, ma c’è voglia di colore e di leggerezza per le shopping addicted. Le passerelle insegnano, il web e le fashion icon propongono spunti interessanti: ma su cosa possiamo puntare per essere trendy, consapevoli delle nostre morbide curve? La regola è quella di adattare i must have di stagione alla conformazione fisica di ognuna di noi. Vediamo nel dettaglio come.
RIGHE, SÌ MA VERTICALI
Le righe vanno di moda, e saranno in ogni dove. Protagoniste delle sfilate e richiamo di tempi passati. Ce li ricordiamo gli anni 50 con le camicette a righe bianche e blu sulla gonna a ruota? Non c’è storia, le righe saranno ovunque e in tutte le versioni: orizzontali, verticali, larghe, strette. Sul pantalone, sulle scarpe, sulla tee, sulla borsa e sul cappello.
I guru del fashion e dell’outfit perfetto consigliano la riga verticale per allungare e slanciare la figura (soprattutto nella parte superiore per chi ha una conformazione a mela o nel pantalone per chi invece ha fianchi pronunciati e cosce tornite). Se però non si resiste al fascino della classica T-shirt da marinaretto, beh, basta abbinare un blazer o un giubbino di jeans aperto per mimetizzare l’effetto enlarge.
DENIM, PERFETTO CON ZEPPE E TACCHI
Il giubbino di jeans, il classico modello anni Ottanta, abbondante nelle spalle e corto in vita, accompagnerà gli outfit primaverili.  Ma è insidioso per le amiche di curve con conformazione a mela che solitamente prediligono una vestibilità più aderente. Il patalone in jeans è skinny e colorato o da vera tomboy: maschile, morbido, con risvolto a contrasto alla caviglia e used, ma porta con sé un’insidia, ossia quella ti accorciare la gamba. La soluzione? Ce lo dicono i cool hunter: indossare una zeppa alta e comoda, oppure un sandalo con tacco.
OSARE IL TOTAL WHITE
Protagonista della fashion week parigina, il bianco è candido, pulito. Non sporco, non burro, non panna, non ghiaccio. Bianco. Maxi abiti, qualche volant per spose contemporanee anche al supermercato. Sdoganiamo il bianco taboo per curvy: un maxidress leggero o un pantalone skinny con blusa lunga saranno perfetti.
URBAN STYLE, NO PROBLEM
Parka e chiodi oversize diventano i must-have della prossima primavera: in versione lunga e corta. Capi d’ispirazione street e casual che diventano inaspettatamente eleganti e delicati. Con questo trend, care amiche di curve, ci andiamo a nozze: siamo comode, di tendenza e sempre “giuste”. È il look urbano per eccellenza che dona a tutte, proprio a tutte.
GIOCHI DI TRASPARENZE, SENZA ESAGERARE
Vedo non vedo. Attenzione a non mostrare troppo. Tessuti impalpabili come reti finissime e trasparenti la fanno da padrone questa primavera. Pizzi macramè, organza e voille, l’importante e non accostarlo al look sportivo e a non esagerare se si ha un decolletè troppo prosperoso. Il rischio di cadere nella volgarità per le curvy con un seno importante è dietro l’angolo. Se la blusa è di colore scuro un consiglio: mai il reggiseno bianco o color carne, piuttosto nero o colorato, a contrasto.
VAI CON IL COLORE
Ultimo consiglio dalle passerelle: non aver paura del colore. Lasciamo riposare un po’ il classico nero “che nasconde”. Dopotutto è primavera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion Argomenti: , Data: 05-04-2013 11:13 AM


Lascia un Commento

*