Milano A/I 2013-14

La lady di Maurizio Pecoraro

di Enrico Matzeu
Gonne al ginocchio e tubini bon ton. Tra pellicce e fantasie scozzesi.

La sfilata di Maurizio Pecoraro autunno/inverno 2013-14.

Milano, 24 febbraio. La donna di Maurizio Pecoraro è un signora elegante, che non ama le esagerazioni e che si veste di capi dallo spirito sartoriale. Come le gonne a vita alta, che diventano un tutt’uno con le bluse aderenti: qui, a separarle, ci pensano sottili cinture in contrasto.
I pantaloni cadono morbidi, abbinati a gilet in lana, mentre i vestiti hanno tagli originali e si aprono in maxi frange. I tubini, invece, sono pensati in maglia sottile e delicata color ocra, dal taglio decisamente bon ton.
Poi entra in scena la pelliccia, come l’astrakan color senape, che prende forma nei top e nei tubini dal taglio squadrato, oppure a pelo lungo, usata per guarnire i colli dei completi scozzesi.
I vestiti lunghi fino ai piedi hanno motivi astratti in bianco e nero a contrasto, sono eterei e hanno le maniche lunghe. Ma rigorosamente a sbuffo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*