Milano A/I 2013-14

Il minimalismo contemporaneo di Musso

di Enrico Matzeu
Bluse a cappe e cappotti morbidi. E poi colletti che diventano accessori.

La sfilata di Roberto Musso autunno/inverno 2013-14.

Milano, 23 febbraio. Protagonista la semplicità, nelle linee e nei colori della collezione di Roberto Musso.
Sfila infatti una serie di bluse a cappa, dove le braccia spuntano a sorpresa e dove le forme sono sovvertite. Stesso discorso per i cappotti, con lo scollo a V e senza revers, che da lontano paiono lunghi pullover.
I capi sono morbidi e arricchiti da colletti stondati in contrasto e dallo stile bon ton. I pantaloni sono a sigaretta, con la riga in mezzo e spesso spuntano da giacche sagomate o camiciole che si aprono in pieghe destrutturate.
Fatta eccezione per qualche riga irregolare, a prevalere sono le tinte unite nei colori del cammello, beige, blu e giallo limone, con qualche dettaglio azzurro chiaro, soprattutto nei colli, considerati alla stregua degli accessori. Il risultato? Un minimalismo decisamente contemporaneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*