Milano A/I 2013-14

L'antica Bisanzio di Dolce&Gabbana

di Enrico Matzeu
Abiti in broccato e oro. E poi pizzi e cristalli. Per vestiti che sembrano dipinti.

La sfilata di Dolce&Gabbana autunno/inverno 2013-14.

Milano, 24 febbraio. Ori, broccati e pizzi: va in scena lo stile bizantino di Dolce&Gabbana. I tubini, lunghi o leggermente bombati in vita e con la manica corta, sono in broccatino dorato con le stampe a mosaico di santi e dipinti che sembrano rubati dalle chiese d’Oriente.
Poi le casacche con le maniche a campana si abbinano ad ampie gonne in tweed. In lana a spina di pesce anche i completi, con gonne svasate, ampi cappotti e giacchini, con la manica corta, rifinita in pizzo. Quest’ultimo, molto amato dal duo milanese, è nero o bianco per vestiti al ginocchio con giochi di trasparenze molto sensuali.
Sul finale un trionfo di rosso per i soprabiti in broccato e nei vestiti con tessuti tappezzeria, ravvivati da brillanti, cristalli e profili in oro. Tutte le modelle sfilano con antiche e preziose corone, abbinate a orecchini vistosi e importanti che completano e arricchiscono ulteriormente il look.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*