Milano A/I 2013-14

Il bon ton retrò di Emporio Armani

di Enrico Matzeu
Colori tenui e linee tondeggianti. E una cura estrema per i dettagli.

La sfilata di Emporio Armani autunno/inverno 2013-14.

Milano, 24 febbraio. La sfilata di Emportio Armani è sofisticata ma non classica. Come è tradizione, Giorgio Armani sceglie per la sua seconda linea uno stile più sportivo nei tagli e nelle forme, ma sempre raffinato. I capi sono morbidi e le linee tondeggianti, soprattutto nei giacchini e nei pantaloni, realizzati in organza o in tessuti tecnici e bombati.
Golfini bon ton dai colori pastello che si abbinano a bermuda in seta o strutturati. I vestiti, lunghi fino alle caviglie sono rimborsati sul fondo e in armonia con le giacche in velluto.
Le tinte si fanno poi più scure, come il verde marcio, il melanzana e il color caffè, che colorano gli abiti sagomati fatti di un tessuto tecnico che si muove con eleganza.
A rendere la collezione grintosa sono gi accessori, primi tra tutti i cappelli: cuffiette Anni Venti in velluto o spiritose bombette impreziosite da cristalli. Non mancano poi orecchini e broche, che decorano i tubini o che chiudono le camicie in seta color polvere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*