Milano A/I 2013-14

L'inverno glam-rock di Versace

di Enrico Matzeu
Borchie, fibbie e latex. Per una collezione grintosa, a tratti aggressiva.

La sfilata di Versace autunno/inverno 2013-14.

Milano, 22 febbraio. Versace osa con audacia e determinazione. La linea pensata per il prossimo inverno è realizzata in pelle e vernice che prendono forma in body attillati in bianco o nero, portati sotto a maxi cappotti appoggiati sulle spalle.
I pantaloni sono lucidi e attillati, come i giacchini, che lasciano intravedere l’ombelico.
Al bianco e al nero si uniscono anche il giallo limone e il rosso fuoco, ravvivati qua e là da fantasie scozzesi, che si uniscono a fibbie, zip e borchie, per dare un effetto ancora più aggressivo ai capi.
Le pellicce a pelo corto sono zebrate e leopardate, e ricordano i fasti degli anni Novanta.
Top e bluse aderenti sono, invece, ricche di borchie e applicazioni di cristalli, così come gli accessori, punto forte della collezione. Gli stivali texani in bianco o in nero sono rivisitati, con la punta in metallo e una costellazione di mini borchie a renderli grunge-chic.
Nelle successive uscite le modelle sfilano con decolleté a punta, soprattutto sotto agli abiti da sera in raso fluido, con tagli, trasparenze e dettagli luminosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*