STREET STYLE

La moda parla scozzese

di Marta Montecucco
Il tartan entra nella collezione Chanel e diventa un must anche su capi iconici. Non solo d'inverno.
Non solo camicie, via libera al tartan anche su cappotti e accessori.

Non solo camicie, via libera al tartan anche su cappotti e accessori.

D’accordo. È chiaro. Lo scozzese è qui per restare. Almeno fino al prossimo autunno. Parola, o meglio, creazione di Karl Lagerfeld.
Presentata con tragico romanticismo nello scenario notturno del Linlithgow Palace, la collezione pre fall 2013 di Chanel è un esplicito omaggio alle terre di Scozia, alle atmosfere gaeliche e ai suoi rappresentativi tessuti. Giacche morbide, gonne a pieghe, maxi abiti e ampi pantaloni, accuratamente accessoriati con gioielli, spille tradizionali, cappelli piumati, lunghe sciarpe e calze stampate. Indubbiamente «dressed to kilt», come l’ha definita lo stesso stilista tedesco.
IL TARTAN ANCHE SU CAPI ICONICI
Presenza costante nelle ultime stagioni, per l’inverno 2012 il tartan si reinventa in forme, dimensioni e colori inaspettati e, liberato dal cliché della camicia a quadri, conquista capi e accessori iconici, come la Falabella di Stella McCartney. Ma è soprattutto il cappotto l’oggetto della sperimentazione scozzese. Dai contrasti dell’oversized in toni pastello di Vivienne Westwood, un po’ punk un po’ bonton, alle irriverenti pellicce a maxi quadri di Dsquared2 fino al classico Burberry che, a partire dalla tradizione, scolpisce nuovi volumi aggiungendo piccoli dettagli sorpresa.
IN PRIMAVERA CON TRASPARENZE E SOVRAPPOSIZIONI
E per la primavera? Trasparenze e sovrapposizioni. Un’overdose di tartan multicolore invade la collezione di Dries Van Noten, declinando il total look in una serie infinita di sfumature differenti, imprevedibili, dalla testa ai piedi, letteralmente. Phillip Lim opta invece per il bianco e nero, giocando sottilmente con l’antitesi tra la leggerezza impalpabile dei tessuti primaverili e una stampa tipicamente invernale per un look minimal e informale.
CAMICIA DI FLANELLA, PASSEPARTOUT
Tartan trend, quindi, che nella quotidianitá si traduce in accostamenti sorprendenti, azzardati, ma soprattutto pratici. La camicia di flanella, come un passepartout, si sovrappone a gonne ricamate, abiti preziosi, scarpe mozzafiato. Un livello aggiunto, ma fondamentale, nella tendenza alla stratificazione stagionale. Con una costante: la femminilità sobria e sorprendente. Che emana dal contrasto tra i tessuti caldi della tradizione e gli accenti freschi e sensuali della donna contemporanea, pienamente consapevole di sé.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Foto, Gallery, Stile, Tendenza Argomenti: Data: 11-12-2012 03:13 PM


Lascia un Commento

*