BIO-AGE

Livia Firth prepara un Natale ecosostenibile

di Enrico Matzeu
L'icona del lifestyle green collabora in esclusiva con Yoox. Per un incontro tra etica e glamour.

Livia Firth indossa l'abito ecosostenibile di Paul Smith per Yoox.com.

Se si parla di moda eco, si pensa subito a Livia Firth, moglie di Colin, attore di fama internazionale. Livia, infatti, è da sempre sostenitrice del fashion eco-sostenibile. Oltre ad aver creato la sua linea di abiti, Eco Age, è anche fondatrice dell’iniziativa Green Carpet Challenge, che vede le celebrities internazionali indossare abiti eco sui red carpet più prestigiosi. In questo modo la Firth vuole dare il suo sostegno alla salvaguardia dell’ambiente, unendo con maestria l’etica e il glamour.
UN TUXEDO ECOSOSTENIBILE
E ora, per Natale 2012, ha deciso di scendere ancora in campo in nome dell’impegno sociale: ha così pensato di collaborare con Yoox.com, il portale di vendita on-line, scegliendo quattro brand che utilizzano materiali bio e lavorano in modo etico, rappresentati da quattro testimonial d’eccezione. La stessa Firth ha deciso di indossare il tuxedo total black, disegnato da Paul Smith e realizzato con sete e lane neozelandesi biologiche. Sempre di lana biologica, prodotta però in Inghilterra, la fascia intrecciata di North Circular, il marchio cofondato dalla rossa modella Lily Cole, che per l’occasione si è calata anche nei panni di testimonial.
LE T-SHIRT BIO
Idee regalo sostenibili anche da Mink Design, che ha creato porta IPhone e IPad in materiale 100% vegan, colorati di oro satinato, belli e buoni. Questi sfiziosi accessori sono promossi, invece, dall’attrice Elisabeth McGovern. Infine, un’altra top model si è spesa per la causa bio, Erin O’Connor, fondatrice di She Died of Beauty, linea di t-shirt decisamente irriverenti, ma assolutamente prodotte in cotone organico. La stessa O’Connor ne indossa una per il sito Yoox.com con la scritta «She died of inspiration». Una collezione, dunque, che strizza l’occhio al bio, senza rinunciare al fashion.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*