buone notizie

L'intimo scaccia crisi

di Enrico Matzeu
Da disoccupate a sarte di lingerie. Dalla Francia la storia a lieto fine di una impresa. Tutta al femminile.

Un pezzo della collezione di lingerie Monette.

Con la moda si può uscire dalla crisi. Almeno questa è l’idea che ci si fa, osservando quanto è accaduto a Bourg-en-Bresse, cittadina della Francia centrale, in cui Assya Hiridjee, una giovane imprenditrice, ha rilevato una fabbrica in fallimento per far nascere una nuova linea di intimo: Monette. Per creare reggiseno e baby-doll, la giovane Assya ha voluto una dozzina di sarte, tra i 40 e i 50 anni, tutte senza impiego o che avevano da poco perso il lavoro, a causa della crisi che attanaglia tutta l’Europa. La Hiridjee ha seguito le orme della sorella Loumia, che, prima della morte nell’attentato indiano di Mumbai, guidava Princesse Tam Tam, una fortunata azienda di lingerie, molto amata dalle ragazze francesi.
DONNE DALLE MANI DI FATA
Così ora queste intraprendenti sarte, già ribattezzate dai concittadini «donne dalle mani di fata”, si dedicheranno alla creazione di una linea di intimo, molto raffinata e sexy, dai tagli puliti ed eleganti, dove pizzo e seta si incontrano grazie alla loro maestria. La prima collezione, che LetteraDonna.it vi propone nella gallery, sarà in vendita dal gennaio 2013, e sono già in cantiere idee che vogliono l’apertura di punti vendita e negozi in tutta la Francia. In bocca al lupo, dunque, alle mani di fata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Foto, Gallery, Shopping Argomenti: , , Data: 23-11-2012 01:21 PM


Lascia un Commento

*