MODA AL CINEMA

D&G e il restauro del Satyricon

di Enrico Matzeu
Per l'esordio nel settore, i due stilisti scelgono una pellicola di Fellini. Simbolo del Made in Italy.

Gli stilisti Dolce&Gabbana.

L’amore per l’Italia e il cinema nostrano di Dolce&Gabbana è nota da sempre. Se non altro per le influenze e le contaminazioni che il duo di stilisti trasferisce nelle sue collezioni. Gli scenari del Gattopardo di Visconti, il fascino di Marcello Mastroianni e le atmosfere della Dolce Vita felliniana sono spesso i protagonisti delle loro passerelle, mentre le colonne sonore dei film cult del cinema italiano scandiscono l’uscita dei capi di prêt-a-porter. Per coronare questa loro passione, gli stilisti hanno da poco finanziato il restauro di una celebre pellicola di Federico Fellini: il Satyricon, datata 1969 ed entrata nella storia del cinema per l’audacia delle scene, già dettagliatamente descritte da Petronio.
ESORDIO NEL RESTAURO CINEMATOGRAFICO
Il film, che sancisce l’esordio di Dolce&Gabbana nel mondo del restauro cinematografico, è stata rinnovata dalla Cineteca Nazionale, sotto l’occhio vigile del direttore della fotografia Giuseppe Rotunno, ed è stata presentata il 13 ottobre in occasione del New York Film Festival. Un’iniziativa per preservare il Made in Italy, di cui da sempre il duo si fa portabandiera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*