SFILATE MILANO P/E 2013

La donna futuristica di Burani

di Enrico Matzeu
Trasparenze ardite e materiali insoliti, come il pitone e la pelliccia per una donna che ama l'originale.

La sfilata di Cristiano Burani primavera/estate 2013.

Milano, 24 settembre. Cristiano Burani reinventa la geometria, creando abiti dall’impronta bon ton, dove spicchi e rettangoli si susseguono in un mood futuristico. Originale anche la scelta dei materiali, come il pizzo in pvc, abbinato alle trasparenze del voile, è usato dallo stilista per gli abiti dagli spacchi importanti e per i pantaloni eterei. Tra giochi di pieghe e inserti pitonati, spiccano anche gli originali gilet in pelo dai colori vivaci del giallo e dell’azzurro, mentre la maggior parte dei capi della collezione alterna il nero, il beige e il bianco in effetti di nude look.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*