SFILATE MILANO P/E 2013

Da Aquilano.Rimondi sfila il futurismo

di Enrico Matzeu
Colori vivaci e luminosi, impreziositi dal taffetà e dal raso di seta. In un gioco di origami multicolor.

La sfilata di Aquilano.Rimondi primavera/estate 2013.

Milano, 22 settembre. Da Aquilano.Rimondi sfilano il taffetà e il raso di seta, che prendono forma nei vestitini corti o nelle longuette al ginocchio. I tessuti aderiscono al corpo, in bustier sagomati e in giochi di origami e pieghe sulle spalle o sulle gonne, che prendono magicamente volume. I colori sono vivaci e luminosi e vanno dal viola al blu, dal verde al giallo, lasciando spazio anche al bianco e al nero in fantasie geometriche a scacchi. Veri e propri spicchi di tessuto multicolor si susseguono sugli abitini, formando degli originali mosaici, che negli abiti da sera vengono tempestati di paillette e micro cristalli. Anche i sandali hanno un’impronta futurista, con rombi che si intrecciano sulla caviglia, in pendant con l’outfit.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*