SFILATE MILANO P/E 2013

Da Prada una pelliccia fa primavera

di Enrico Matzeu
Cappe d'ispirazione orientale, geometrie e sovrapposizioni. E poi fiori, applicati ovunque.

La sfilata di Prada primavera/estate 2013.

Milano, 20 settembre. Da Prada sfilano completi basic: i giacchini sono sagomati con maniche a tre quarti e le gonne corte con spacchi e sovrapposizioni. Miuccia pensa a una moderna geisha che indossa abitini i taffetà croccante lunghi fino al ginocchio, rigorosamente neri, ma con stampe floreali stilizzate e cappe triangolari d’ispirazione orientale. A completare lo stile nipponico ci pensano poi gli accessori ed in particolare le scarpe, dei platform vertiginosi, indossati con calzini in pelle o dei calzari bassissimi che prendono la forma del piede, in oro, argento o rosa, con fiocchi di raso in contrasto. Prada, come sempre, rompe gli schemi e nonostante la collezione sia primaverile, non rinuncia a coprire le sue modelle con cappotti di astrakan e pelliccia, bianchi o neri, con maxi fiori geometrici, senza collo e portati aperti, lasciando intravedere bermuda e top in lycra. Unici tocchi di colore sono i dettagli in arancio, verde petrolio o rosa pallido. Tra gli accessori, gli occhiali da sole con maxi montature richiamano i motivi floreali degli abiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Foto, Gallery, Milano, Sfilate Argomenti: , Data: 21-09-2012 09:34 AM


Lascia un Commento

*