FOLLIE

Tutte pazze per un sacchetto

di Daria Simeone
È di carta e non ha manico eppure è già divenatata una it bag.

La it bag di carta di Jil Sander.

La moda è un po’ come l’arte contemporanea: a volte, per stupire, trasforma forzatamente oggetti quotidiani in creazioni artistiche e desiderabili a qualunque prezzo. L’ultimo eclatante caso è quello della paper bag di Jil Sander. Dove paper bag non è un giro di parole, ma è letteralmente la descrizione dell’oggetto in questione: un sacchetto di carta.
Ed è così che una normale busta di cartone, che solitamente si ottiene gratuitamente andando ad acquistare del cibo take away nella pausa pranzo, venga trasformata in una it-bag da avere a tutti i costi, una di quelle che va prenotata con liste di attesa, e soltanto per quel minuscolo marchio Jil Sanderscritto sulla base.
Il prezzo? Circa 210. Ma la signora Sander è andata a colpo sicuro dopo che, l’estate scorsa, è riuscita a far diventare un must have (andato ovunque sold out) una normalissima shopping bag di plastica arancione trasparente.
Lo stesso sacchetto, oltre a essere realizzato in carta, è disponibile in una versione lusso, in pelle, che costa circa 600 euro.
L’alternativa, come potete been immaginare, è realizzare la vostra fashion paper bag con una busta di McDonald, a costo zero.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Accessori, Borse, Fermo immagine, Persone, Protagonisti, Shopping, Tendenza Argomenti: , Data: 04-09-2012 02:54 PM


Lascia un Commento

*