CAPO ICONICO

Autunno, tutte in trincea

di ludola
È tempo di rispolverare un grande classico, il trench. Chi non ne possiede uno può lasciarsi ispirare da LetteraDonna.it che ha selezionato le novità (più glam) di stagione.

Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany (1961).

Iconico, confortevole e sempre di tendenza. Il trench è a pieno titolo uno dei grandi classici del guardaroba, sia maschile sia femminile. Nato all’inizio del ‘900 (commissionato dall’esercito inglese alla ditta Burberry come equipaggiamento per i soldati) questo leggendario cappotto in tela impermeabile ha presto abbandonato la trincea (da cui prende il nome)  per essere sdoganato come coat maschile e diventare poi una vera fashion celebrità dopo essere stato indossato da Humphrey Bogart in Casablanca.
GALEOTTA FU UNA COLAZIONE
La consacrazione in versione femminile? Avviene sempre per vie cinematografiche e con una icona di stile del calibro di Audrey Hepburn che lo sfoggia nel film Colazione da Tiffany. Brigitte Bardot non è da meno: le sue immagini in trench fanno il giro del mondo, ed è subito consacrazione  a capo di inimitabile calsse.
CAPO IMMORTALE
Da allora il coat in gabardine, con le tipiche maniche raglan, l’abbottonatura a doppio petto e, per i modelli più fedeli all’originale, la martingala, non ha smesso di essere protagonista dei women look e delle collezioni degli stilisti.
E anche per l’autunno inverno 2012 – 2013 scende dalle passerelle per entrare, con le sue tante variazioni sul tema, nei nostri armadi.
E se Burberry, che ha legato indissolubilmente il suo nome a questo capo, gli ha dedicato un sito ad hoc artoftrench.com e proprio nei giorni scorsi (il 23 agosto) lo ha reso protagonista di un evento mondano a San Paolo, in Brasile; la conclusione è una sola: il trench non passa di moda e continua a dettare il trend, soprattutto per i look di mezza stagione.
RIVISTO E CORRETTO

Burberry, collezione a/i 2012 2013.

Lo abbiamo visto sui catwalk di Donna Karan, Paul & Joe, Band of Outsiders ed Hermès in versione classic evergreen e ancora in chiave contemporanea e femminile come nelle proposte di Emilio Pucci che lo vuole glossy e cipriato o di Blumarine che lo rende spaziale tingendo la pelle di metal.
Gli fa eco Tory Burch con una creazione bordeaux spalmata di vernice effetto crackle. Ma il dilemma è davvero infinito: a cominciare dal trench iperfemminile in satin bianco con spalline sbuffate (Lanvin) fino a quello rigoroso, dalla linea militaresca e che ricorda le uniformi dell’Aviazione britannica realizzato da Marina Yachting.
Per le amanti dello stile classico saranno perfetti i modelli di Zara, Alviero Martini 1° Classe e French Connection, rigorosamente in nuance beige e neutrali per essere indossato davvero su tutto. Da giorno a sera. Stagione dopo stagione.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Foto, Gallery, Persone, Protagonisti, Shopping, Stile, Tendenza Argomenti: , Data: 03-09-2012 11:56 AM


Lascia un Commento

*