PRIMA COVER

Anna, l'imprevisto e i jeans

di Daria Simeone
La Wintour racconta il suo debutto a Vogue, quando all'ultimo fu costretta ad optare per un paio di jeans. Che cambiarono la storia della moda.
La prima cover firmata Anna Wintour, correva l'anno 1988.

La prima cover firmata Anna Wintour, correva l'anno 1988.

Vogue si prepara a compiere 120 anni di successi. Ma anche 24 di regno di Anna Wintour, direttrice galattica e indiscutibile donna più potente della fashion industry. Ma anche lei è stata una debuttante e ha avuto le sue gatte da pelare.
LA PRIMA COPERTINA
Come quel giorno di ottobre del 1988 quando, allo shooting per la cover di novembre, la sua prima copertina da direttrice, la top model prescelta non entrava più nel tailleur che avrebbe dovuto indossare nel servizio. Ma talento e sangue freddo si riconoscono proprio in queste occasioni. Ed è così che la Wintour, oggi paladina di una campagna contro l’eccessiva magrezza delle modelle, ha fatto indossare alla israeliana Michaela Bercu un paio di comodi jeans, stupendo il mondo.
IL RACCONTO
L’episodio è stato raccontato dalla direttrice in persona, parlando delle immagini da lei preferite comparse su Vogue in questi 120 anni: «Michaela indossava un tailleur giacca e gonna della linea haute couture di Christian Lacroix, con una croce ricamata con pietre e borchie», ha raccontato la Wintour, «La gonna, però, non le entrava più. Era appena tornata dalle vacanze e aveva messo su qualche chilo. Quindi le ho fatto mettere dei jeans Guess effetto consumato, ricreando uno stile che era molto Madonna in Like a Prayer».
L’IMPREVISTO DIVENTA SUCCESSO
Insomma, come trasformare un impreviso in un successo: «Credo che quella immagine sia servita a rinforzare l’idea che la grandeur dell’alta moda dovesse essere portata nella vita reale, giocosamente, per vedere l’effetto che fa».  I jeans in copertina hanno dato al fashionbiz materiale da chiacchierare e criticare per mesi. Ma il tempo ha dato ovviamente ragione a “Nuclear Wintour” al punto che, quella copertina del 1988, potrebbe essere tranquillamente la copertina del prossimo Vogue. L’algida Anna pioniera dei jeans consumati, chi lo avrebbe mai detto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Persone, Protagonisti, Stile Argomenti: , , Data: 17-08-2012 06:26 PM


Lascia un Commento

*