PANTONI POLITICI

Frau Merkel musa a sua insaputa

Le giacche della cancelliera tedesca diventano un'opera d'arte. Che fa impazzire il Web.

La schermata del sito thespectacleofthetragedy.eu con il pantone di Angela Merkel.

Le giacche di Angela Merkel diventano arte. Non certo per il loro taglio sartoriale o per l’esclusività dei tessuti, non per originalità, non foss’altro che sono tutte uguali (cambiano, si sa, soltanto i colori).
Fatto sta che i famosi indumenti  stanno spopolando sul web grazie al lavoro della graphic designer olandese Noortje van Eekelen, che le ha combinate in un irresistibile Pantone, il catalogo dei colori.
Cento piani medi di Merkel a comporre un’inedita quanto ironica scala cromatica, finita anche sul tabloid Bild. L’immagine fa parte del progetto Lo spettacolo della tragedia/La tragedia dello spettacolo, che van Eekelen ha composto per l’Istituto di design Sandberg di Amsterdam: «Un database visivo sui politici che navigano la crisi dell’euro per mostrare cosa sta succedendo dietro i loro sorrisi e provare a gettare uno sguardo diverso sui loro comportamenti irresponsabili», ha spiegato l’artista all’Ansa.
NON SOLO MERKEL

Il pantone sulle ragazze di Berlusconi.

Del progetto fa parte anche un pantone altrettanto vivido, dal titolo Le ragazze di Berlusconi, in cui l’artista olandese ha accostato le foto discinte di alcune delle donne  (da Elena Russo a Sara Tommasi, passando per Belen e l’ex ministro Mara Carfagna) che, secondo indiscrezioni, avrebbero partecipato ai party bunga bunga.
Non solo Merkel, dunque: sul sito thespectacleofthetragedy.eu sono raccolte anche le immagini formato tessera dei più importanti capi di Stato e di governo, come di alcuni politici Ue, accostati per temi. Ci sono i leader caduti, quelli responsabili per la crisi.
Ma c’é spazio anche per una lunga collezione di foto delle borse sfoggiate dall’ex premiere dame Carla Bruni e una fila di Signori di Goldman Sachs, tra cui compaiono foto del premier Mario Monti, del governatore della Bce, Mario Draghi e dell’ex primo ministro Romano Prodi.
Per collezionare le immagini di Merkel, van Eekelen ha impiegato oltre due settimane di intenso lavoro: 6 mila foto tra cui operare la selezione per il pantone. Ma perché? «Merkel è uno dei più importanti leader dell’eurozona e ho pensato fosse interessante indagare come si rappresenta pubblicamente. Forse usa quei blazer come una sorta di arma?», ha spiegato la designer.
Insinuazioni ironiche a parte, il lavoro di van Eekelen sulla cancelliera tedesca sta spopolando sui social network. E se la maggior parte dei commenti ridicolizzano l’abbigliamento di Merkel, c’é anche qualcuno che su Twitter commenta: «Ma quanto sono belle tutte insieme quelle giacche orrende».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*