Visioni

Il lato surreale delle passerelle

Il mito di Elsa Schiaparelli continua a vivere. Anche nelle collezioni del prossimo autunno - inverno.

di Laura Tortora

Il movimento culturale del Surrealismo, fondato da André Breton nel 1924 in Francia, viveva di sogni e si affidava all’inconscio nel nome della creatività. Fece rinascere l’arte, in qualuqnue sua forma. Anche nella moda. Le visionarie creazioni dell’epoca di Elsa Schiaparelli erano una chiara dimostrazione.
SCHIAP LA SURREALISTA

Un ritratto di Elsa Schaparelli degli Anni '30.

Schiap (diminutivo affibbiatole proprio in Francia, probabilmente per semplificare la pronuncia) collaborò con i più grandi artisti dell’epoca e con Salvador Dalì diede vita a quattro pezzi cult: il lobster dress, il tears dress, il shoe hat e lo skeleton dress, ripreso quest’ultimo da diversi stilisti tra cui Dsquared2 e Guy Laroche (nelle collelzioni autunno – inverno 2010 – 2011).
Le innovazioni che la designer ha portato nel mondo del fashion influenzano tutt’ora le passerelle, segno che, nonostante tutto, la dimensione di sogno nella moda non vuole morire.
OGGI COME ALLORA

Comme des Garçons, collezione a/i 2012 2013.

E anche l’autunno – inverno 2012 – 2013, non deluderà.
LetteraDonna.it sulla scia di questo «trend del passato ancora attuale», propone  una gallery di anticipazioni sulle collezioni che verranno.
La creativa Mary Katrantzou ha catturato oggetti di uso quotidiano e li ha riportati sugli abiti con un effetto molto reale: spettacolare l’abito macchina da scrivere.
Di ispirazione tribale la collezione di Jean Charles De Castelbajac: uccelli tropicali in 3D diventano le spalline di minidress e maglioni.
Sugli abiti, i pantaloni e le gonne di Jean Paul Gaultier scorrono, invece, immagini nonsense, come una tela di un pittore surrealista sospeso tra sogno e realtà.
Alexis Mabille con fiocchi bon ton, Tsumori Chisato con disegni che si ispirano a paesaggi invernali e Pedro Lourenço con la rappresentazione di cavalli, giocano con il trompe-l’oeil. Mentre Comme des Garçons inventa nuove architettoniche silhouette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*