ALTA MODA

Il debutto di Raf Simons per Dior

Il nuovo direttore creativo fa il suo esordio a Parigi, con la prima collezione.

Un abito Dior Haute Couture disegnato da Raf Simons.

Nelle stanze al 51 di Avenue de Iéna a Parigi, per l’occasione completamente rivestite di  fiori di tutti i colori e profumi, è andato in scena il debutto del belga Raf Simons da Dior. L’occasione è la più prestigiosa, si tratta infatti delle sfilate di Haute Couture, nella capitale francese fino al 4 luglio 2012. Il nuovo direttore creativo, che ha sostituito John Galliano, dopo quasi un anno e mezzo di vuoto, è riuscito a stupire, pur mantenendo saldo lo stile Dior. Una collezione, quella pensata da Simons, con tailleur pantalone che si trasformano in abiti da sera, o che si impreziosiscono di top bombati. Le linee sono quelle introdotte nel dopoguerra dal celebre couturier, leggermente bombate, che a tratti trasformano il corpo della donna in una clessidra. Oggi, cappotti e abiti cascano fluidi, anche se con pelliccia e astrakan; non mancano i ricami e i giochi di colore, dove il giallo, il ciliegia e il blu elettrico spezzano la monotonia dei neri e dei grigi. A Parigi però sono protagonisti anche gli italiani, a partire da Atelier Versace, che torna all’Alta Moda dopo otto anni, sfilando all’Hotel Ritz ( luogo che lega Donatella Versace al ricordo del fratello Gianni). Poi sarà la volta di Gianbattista Valli, di Giorgio Armani Privè e naturalmente di Valentino, che a Parigi è di casa. (E. M.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*