BUSINESS E SVILUPPO

Per le donne e per l'Africa

La direttrice di Vogue Italia all'Onu per un progetto di sviluppo che ruota intorno alla moda.

La direttrice di Vogue Italia, Franca Sozzani.

Franca Sozzani si impegna per una buona causa, che unisce la moda alla solidarietà, con lo scopo di favorire l’indipendenza economica e sociale delle donne nei Paesi sottosviluppati. Sozzani, nominata Goodwill Ambassador Onu per l’iniziativa Fashion 4 Development, lanciata a New York il 14 febbraio nella residenza dell’ambasciatore italiano Cesare Maria Ragaglini, il 28 giugno 2012 è arrivata al quartier generale delle Nazioni Unite molto determinata. «Siamo riusciti a fare tante cose, molte di più di quante pensassi all’inizio, ma vorrei continuare a coinvolgere sempre di più il mondo della moda» ha sottolineato il direttore di Vogue Italia. Insieme al Segretario Generale aggiunto per la partnership con il settore privato, l’americano Bob Orr, e l’inviato speciale per la malaria Ray Chambers, Franca Sozzani e l’ambasciatore Ragaglini hanno presentato il progetto che vuole favorire l’accesso di giovani designer e produttori africani e di altri Paesi emergenti ai mercati internazionali e alle catene di distribuzione della moda. Sarà fondamentale insegnare alle donne del luogo come lavorare, ma anche riuscire a produrre e distribuire i prodotti. Utilizzare il loro know how per unire business e sviluppo, e soprattutto creare realtà a lungo termine.
Si tratta di piccoli progetti, che insieme impegnano circa 800-1.000 persone. «Abbiamo coinvolto aziende famose in Italia come Pinko, la Rinascente, e alcuni pezzi sono stati venduti sul sito Yoox.com», ha spiegato il direttore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Persone, Protagonisti Argomenti: , , , Data: 29-06-2012 11:47 AM


Lascia un Commento

*