STREET PARADE

Lo stile (troppo) libero di Katie Holmes

di Enrico Matzeu
Neoseparata dal marito Tom Cruise, l'attrice a New York, scivola sul look.

L'attrice Katie Holmes a New York.

Katie Holmes vuole stare comoda, non c’è dubbio. Soprattutto dopo le indiscrezioni apparse sul settimanale americano People che la danno neoseparata dal marito Tom Cruise. Fa caldo a Manhattan e Katie punta sulla comodità, abbandonando abiti e accessori griffati, in favore di mise confortevoli. Sì, ma davvero poco glam. Pochi vestitini, tanti pantaloni aderenti, meglio se jeans. Il denim, infatti, è il migliore amico dell’attrice, che riesce a indossarlo con raffinatezza in tutte le fogge: dal leggins attillato, al pantalone morbido, passando dalla gonna. La camicia in jeans leggero poi le dà quel tocco da teenager che rimanda subito la mente alla tanto amata Joey Potter, personaggio che la lanciò nel telefilm di culto Dawson’s Creek.
IL RISCHIO DELLO SCIVOLONE
Uno stile mutevole quello della signora Cruise che talvolta inciampa in abbinamenti improbabili o capi un po’ troppo cheap (nel gusto) per una diva di Hollywood. Gli accessori, ad esempio, non sono il suo forte e oltre a indossare sempre la stessa borsa color cuoio, sbaglia nella scelta del tronchetto, non sempre abbinato a dovere. Per fortuna la bella Katie recupera con le ballerine che riesce a coordinare con quasi tutti i suoi outfit. Quale scarpa più comoda per una passeggiata a Union Square in compagnia dell’inseparabile figlia Suri, verrebbe da pensare. La Holmes merita una lode invece per la scelta degli occhiali da sole, sempre adatti alla forma del suo  viso acqua e sapone. Non un filo di trucco, infatti, per l’attrice. LetteraDonna.it ha pedinato Kate nel mese di giugno a zonzo per la Grande Mela e nella gallery fotografica qui sotto vedrete gli alti e bassi del suo stile. Forse preludio della triste conclusione della sua storia d’amore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*