LUSSO

L'Alta Moda invade Roma

Dal 6 all'11 luglio la Capitale diventa il set del Made in Italy a 5 stelle.

Una sfilata di Altaroma.

Altaroma si prepara a stupire. La settimana dedicata all’Alta Moda, che si tiene dal 6 all’11 luglio, sarà anche quest’anno a Roma con una serie di sfilate in musei, con set fotografici, mostre e feste, che partiranno dal dal Ponte della Musica a Trastevere, passando per S.Spirito in Sassia, Tempio di Adriano e Caracalla. Un calendario che comprende inoltre l’appuntamento con il concorso di Vogue Italia e Altaroma, Who is on Next? che stavolta farà selezionare i 12 giovani talenti della moda da una giuria di esperti e di autorevoli penne della moda internazionale.
IL CALENDARIO DELLE SFILATE
Molti i nomi nuovi della kermesse e confermate le presenze delle sartorie storiche: Sarli aprirà le danze venerdì 6 luglio con un defilé en plein air sul Ponte della Musica. La collezione è la prima firmata da Carlo Alberto Terranova, che per tanti anni ha affiancato Fausto Sarli. Sono presenti inoltre Renato Balestra, che sfila il 10 luglio,stesso giorno a cui toccherà anche ai due stilisti libanesi, Tony Ward e Abed Mahouz, e Raffaella Curiel, che ha opzionato l’8 luglio a S.Spirito in Sassia. La maison Gattinoni smentisce le voci di stampa che mettevano in dubbio la sua presenza, attraverso il suo presidente Stefano Dominella: «Ci saremo e presenteremo Esagerate shooting, dieci capi d’alta moda davvero straordinari nel Museo della Fotografia, sullo sfondo della mostra Mash Up, 60 foto e video di back stage, che testimonia 20 anni di lavoro della maison e di collaborazione tra il nostro stilista Guillermo Mariotto, il fotografo Antonio Barsella e l’art director Luca Cosenza».
LE MOSTRA AL MUSEO MERCATI DI TRAIANO
Stefano Dominella informa che è anche il curatore della mostra che apre la manifestazione il 6 luglio nel Museo Mercati di Traiano, Bianca Balti. Immagini di una favola di moda, dedicata alla top model e prodotta da Roma Capitale, assessore alla Comunicazione e Grandi Eventi Rossella Sensi. Nella mostra 30 foto dei grandi stilisti da Karl Lagerfeld a Paolo Roversi, e video dei back stage delle sfilate delle grandi griffe con Bianca Balti.
Il 6 luglio è prevista anche la mostra al Chiostro del Bramante, NU(worry) – La moda veste l’architettura, con 4 capi di Arturo Tedeschi, Simone Bruno, Flavia Migani e Antonella Buono, che sviluppano il legame tra architettura e moda.
Stesso giorno per le creazioni uniche della quinta edizione di Limited/Unlimited a S.Spirito in Sassia, stavolta intitolato Sculptural.

Un accessorio della scorsa edizione di Who is on next?.

IL CONCORSO WHO IS ON NEXT? E I PROGETTI FORMATIVI
Il 7 luglio sarà dedicato a Who is on next?, seguito dal fashion party di Luigi Borbone. L’8 luglio previsti gli show dell’esordiente brasiliano Delfrance Ribeiro, di Gianni Molaro e di Curiel. Il 9 luglio toccherà a Giada Curti, alle due new entry Atelier Persechino e Antonella Rossi e a Jamal Taslaq. Ampio spazio infine sarà dato anche ai progetti formativi, con le presentazioni delle scuole e accademie. L’unione tra design, moda e artigianalità è stata fortemente promossa dalla presidente Silvia Venturini Fendi, anche grazie a iniziative come A.I. Gallery, con porte aperte in tutte le gallerie e gli studi d’arte di Trastevere, e A.I. Fair, consueta “Fiera della vanità artigiana”, dove oggetti fatti a mano diventano accessori. Anche il brand Artisanal di Fabrizio Talia sceglie di affiancare i due mondi della riproduzione seriale del pezzo unico, in un temporary store virtuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Sfilate Argomenti: , Data: 22-06-2012 12:53 PM


Lascia un Commento

*