SFILATE DONNA

E adesso tocca a Parigi

Ottanatacinque défilé in tutto, ma la grande attesa è per quello di Saint Laurent, l'ultimo firmato Pilati.

Il creativo Yves Saint Laurent, scomparso nel 2008.

Dopo Londra, New York e Milano, è la volta della Settimana della moda parigina, che dedica ben nove giornate al prêt-à-porter femminile per l’autunno – inverno 2012-2013. Da giovedì 1 marzo entra nel vivo la kermesse con i défilé di Gareth Pugh, Balenciaga e Balmain, per fare soltanto qualche nome.
Non mancheranno ovviamente i grandi nomi della moda, da Dior a Jean Paul Gaultier, da Hermès a Kenzo.
Molti anche gli italiani come Gian Battista Valli, Valentino e Miu Miu, ma anche i direttori creativi, prestati ai cugini francesi, come Marco Zanini per Rochas e Riccardo Tisci per Givenchy.
L’attesa più grande però è per l’ultima sfilata, sempre di un italiano, Stefano Pilati, che per l’ultima volta firma la collezione di Yves Saint Laurent. Come sempre tanti i brand e i designer internazionali che scelgono la capitale francese come scenario per le proprie creazioni, come il turco Chalayan, il belga Maison Margiela, ma anche Sonia Rykiel, Yamamoto, Haider Ackermann, Viktor&Rolf, e Vivienne Westwood. Grande fermento anche per la chiusura del 7 marzo, quando a chiosare la fashion week parigina sarà il colosso Louis Vuitton. (E.M.)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fashion, Sfilate Argomenti: , Data: 29-02-2012 05:34 PM


Lascia un Commento

*