STILE ITINERANTE

E tu di che valigia sei?

di Francesco Canino
Per essere ineccepibili anche in trasferta non basta portare con sé abiti e accessori di qualità Occorre un portabagaglio all'altezza di ogni situazione. Ecco quale scegliere.

Dilemma valigia. Che sia per un viaggio di lavoro o per una romantica fuga last minute, la domanda più insidiosa è sempre la stessa: «Quale scegliere?». Perché se è vero che c’è una travel bag giusta per ogni occasione, è altrettanto vero che non è facile destreggiarsi nell’infinita mappa di trolley, valigie rigide e borsoni accessoriati.
ModaInforma.it offre qualche consiglio per essere impeccabili e glamourous anche in viaggio.
I MULTITASCHE
In tessuto tecnico o in materiali pregiati, i trolley sono l’alleato perfetto per viaggiare senza lo stress del peso del bagaglio.
Leggeri quelli della linea T-Lite di Roncato, con cuciture rinforzate e interni a scomparti per avere tutto sempre a portata di mano.
The Bridge pesca, invece, nell’armadio di un lord inglese per i suoi trolley in pellame vegetale tamponato a mano: classici, ma funzionali, nascondono tasche multi spazi e vani imbottiti per organizzare minuziosamente l’occorrente.
Divertenti le proposte K-Way, che declina i trolley con tessuti impermeabili: e per gli amanti della Fiat 500 c’è anche la versione con k-way protettivo, realizzata in esclusiva.
INDISTRUTTIBILI 

Il nuovo trolley di Mandarina Duck.

I desiderata del viaggiatore instancabile? Valigie resistenti agli urti e pesi light, per spostarsi con rapidità al check-in in aeroporto o sul Frecciarossa. Si chiama Mouse la collezione ultraleggera ideata dal designer Stefano Giovannoni per Fabbrica Pelletterie Milano: ne è nata una linea cult di valigie in policarbonato antigraffio che sfiorano appena i due chili. I colori? Dal nero ai fluo, per riconoscere a colpo sicuro la propria valigia. Shock resistant anche i trolley Drop di Mandarina Duck, ideali per chi punta su materiali indistruttibili ma ha bisogno di più spazio: grazie a tre capienti comparti interni, il bagaglio di coppia sta in una sola valigia.
GRANDI CLASSICI

La classica Bisten di Louis Vuitton.

Non passa mai di moda il fascino vintage delle valigie rigide. Per gli appassionati dello stile Anni ’50, ci sono le intramontabili Bisten di Louis Vuitton, robuste in tela Monogram e chiodatura rinforzata. Ma nell’armadio del trendsetter non può mancare un pratico borsone per gli spostamenti dell’ultima ora: leggero ed elegante il Keepall, sempre griffato Vuitton, uno dei prodotti più venduti della maison francese; sporty-chic quello di Napapijri, in pelle calda color cacao o piombo.
PREZIOSI

Orion di Hermès.

Anche chi non rinuncia mai al lusso, può davvero sbizzarrirsi. Partendo dall’eleganza senza tempo di Hermès, che stupisce i dandy contemporanei con la valigia Orion, progettata dal design director Gabriele Pezzini: supera i 9 mila euro ed è un concentrato d’alta tecnologia, con alluminio anodizzato e inserti in pelle. Ma l’alta pelletteria fa rima con fatto in Italia. Tutta da scoprire l’eleganza discreta di Valextra: perfette per lui e per lei le morbidissime sacche con tracolla (da città e da viaggio).
Per gli amanti del trolley, c’è quello realizzato dall’architetto Piero Lissoni per Serapian, brand milanese d’eccellenza: il Carbon Fiber, con due scocche in carbonio tenute insieme da componenti in pelle, sfiora i 4 mila euro. È il lusso, bellezza!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Accessori, Foto, Gallery, Shopping, Tendenza Argomenti: , Data: 23-02-2012 01:06 PM


Lascia un Commento

*