NEL GUARDAROBA DI

Fashion victim a chi?

di Francesca Lovatelli Caetani
Tiziana Rocca parla del suo rapporto con la moda ed è una vera sorpresa scoprire che...

Tiziana Rocca.

Mamma (di tre figli), moglie (del regista e attore Giulio Base), manager, docente, opinionista, scrittrice e super pierre (è a capo della TRC, società che si occupa di organizzare e promuovere eventi a 360 gradi). Tiziana Rocca, napoletana verace, ma romana di adozione, è tutto questo. ModaInforma.it ha deciso di incontrala per capire quale sia il suo rapporto con la moda.
DOMANDA. Una cabina armadio totalmente a vista, senza ante. Come mai?
RISPOSTA. È una questione di tempo. Avendo tutto a vista non perdo minuti preziosi per scegliere cosa indossare. Ho una panoramica immediata.
D. Come definirebbe questo spazio?
R. Funzionale, pratico e veloce. Rispecchia la mia personalità, e soprattutto accontenta le mie esigenze.
D. Ha un debole per?
R. Non ho dubbi: le scarpe.
D. Quante ne possiede?
R. Un centinaio credo, almeno la metà sono da sera.
D. E le borse? Di solito le donne impazziscono anche per quelle.
R. Le uso soltanto la sera. Di giorno ho bisogno di aver tutto a portata di mano e uso borse enormi stile Mary Poppins. Mi sono fatta fare delle sacche personalizzate molto capienti con i volti dei miei figli stampati.
D. Com’ è lo stile di Tiziana Rocca in versione lavoratrice?
R. Funzionale, senza fronzoli. Prima di tutto devo essere comoda. Il tailleur è la mia divisa ideale, mi consente di essere sempre in ordine ma anche libera di muovenrmi. La sera, invece, amo essere elegante e rigorosamente made in Italy.
D. Che tipo di rapporto ha con i suoi abiti? Li conserva tutti? Si libera di qualcuno ogni tanto?
R. Non si scarta nulla. Negli anni la moda ripropone modelli e tendenze, per cui capita che dei miei vecchi vestiti piacciano a mia figlia. Regalo anche tante cose, certo. Ma sono anche una provetta stilista: so adattare abiti che, magari per via dei nuovi diktat della moda, possono risultare vecchi. Taglio le maniche, modifico le scollature, accorcio le gonne.
D. Lei è una lavoratrice indefessa. Dove trova il tempo per fare shopping?
R. Non lo trovo. E infatti quando ho biosgno di qualcosa vado a colpo sicuro, spesso da Emporio Armani.
D. Comprare online potrebbe essere una soluzione, no? Rapida e indolore.
R. No, sinceramente non amo gli acqusiti online.
D. Le sue griffe preferite?
R. Fausto Sarli, Versace e Roberto Cavalli.
D. Ci sono dei capi cui è particolarmente legata?
R. Sì. Ho dei pullover e delle sciarpe che ormai sono diventati quasi dei portafortuna. E nessuno di questi è viola. Da buona napoletana quale sono, sono anche un po’ scaramantica, quindi evito questo colore come la peste.
D. È oculata nei suoi acqusiti oppure se una cosa le piace non bada a spese?
R. Sono attenta, eccome se lo sono. Non mi piacciono le esagerazioni. Avere per il gusto di avere, questo no.
D. D’accordo, ma avrà pure un desiderio, la voglia di togliersi uno sfizio, magari anche folle.
R. No, direi che da questo punto di vista sono abbastanza soddisfatta.
D. Lei ha una figlia. Capita che da brava quindicenne le rubi qualcosa dall’armadio?
R: Certo. Ogni tanto indossa alcuni dei miei blazer anche se in realtà la sua vera passione sono le mie scarpe col tacco, ma a quindici anni non può certo indossarle. È un gioco, le prova, si guarda e tutto finisce qui.
D. Le capita di portarla con sé quando va a fare shopping?
R. Vado soltanto con lei perché ha un gusto raffinato e mi dà preziosi consigli. Unico neo è troppo entusiasta e devo frenarla perché se fosse per lei dovrei svaligiare il negozio.
D. Così piccola e le idee già così chiare?
R. Sì, e non è un caso che voglia fare la stilista da grande.  Per il mio compleanno, per esempio, mi ha cucito e regalato un abito.
D. Riassumendo: ha un look per il giorno e uno per la sera, è oculata nelle scelte e compra a colpo sicuro.
Quindi non potrebbe mai essere quel che si dice una fashion victim?
R. No, per carità, amo differenziarmi. Lo stile va ricercato e non copiato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Foto, Gallery, Indiscreto, Persone, Protagonisti Argomenti: Data: 20-02-2012 04:43 PM


Lascia un Commento

*